Attacchi di panico

La persona che soffre di attacchi di panico o in termini più propriamente medici di DP (Disturbo di Panico) ha, sulla base di una vulnerabilità biologica, una storia di attaccamento che ha prodotto un radicato sentimento di fragilità del Sè.

attacchi di panico curiamoli con la psicoterapiaChi soffre di attacchi di panico presenta alcune caratteristiche di personalità tipiche, come la dipendenza e uno stile repressivo delle emozioni ed è esposta a situazioni critiche che minacciano il suo senso di incolumità.

Attacchi di panico (DP o DAP): chi ne soffre

Gli attacchi di panico  (DP o in passato conosciuto come DAP, cioè disturbo di attacchi di panico) compare intorno ai 25 anni, sebbene i primi attacchi di panico possano essersi presentati in precedenza.

Il DP è presente nella popolazione, a seconda delle ricerche, con un’incidenza tra l’1,5 e il 3,5%, con un valore medio del 2% circa.

Pare che le persone di sesso femminile siano più esposte al disturbo e che questo sia più presente nelle città piuttosto che in campagna, probabilmente a causa della natura più competitiva della vita cittadina.

Quali sono le cause degli attacchi di panico

Dunque, alla base del DP c’è un profondo senso di fragilità causato da esperienze passate, dalla situazione attuale mal gestita (problemi di assertività ) e da una vulnerabilità genetica.

Il senso di fragilità e l’ansia si rinforzano a vicenda in un circolo vizioso, grazie anche a interpretazioni catastrofiche di sensazioni fisiche e emozioni.

Quali sono i segnali di un attacco di panico

I segnali di un attacco di panico non sono pericolosi, ma chi l’ha affrontato lo descrive come un’esperienza sconvolgente, terrificante, devastante.

Alcuni pazienti che soffrono di attacchi di panico riferiscono

  • Paura di svenire
  • Paura d’impazzire
  • Paura di morire
  • Paura di perdere il controllo
Altri  pazienti  riportano di aver sperimentato

  • La difficoltà a respirare che porta a un senso di soffocamento
  • Un senso di pressione a livello toracico, accompagnato da fitte e dolori al braccio che fanno pensare a una paralisi.

I primi attacchi di panico irrompono in maniera inaspettata e colpiscono la persona spesso senza nessuna circostanza che possa giustificarne l’insorgenza e questo sconvolge ancora di più. Così comincia la preoccupazione di potersi muovere liberamente, perché in agguato c’è sempre lui, il PANICO, pronto a colpire nelle occasioni più disparate provocando una profonda sensazione di stupore e insicurezza.

Quanto dura un attacco di panico

L’attacco di panico può durare da 2 a 8 minuti, ma l’intensità delle sensazioni è tale che si ha la certezza di aver vissuto un’angoscia lunghissima. L’obiettivo più importante della psicoterapia è eliminare il senso di fragilità del Sè. Ovviamente è importante eliminare l’ansia e gli attacchi di panico che tanto disturbano e sconvolgono la vita della persona.
Recensione degli utentiLascia il tuo commento
•Sono stato seguito con competenza e serietà. Mi sono trovato bene e ho risolto molto bene i miei problemi di attacchi di panico. Mi sento sereno e soddisfatto. Consiglio vivamente lo Studio a chi ha i miei problemi.
Ho avuto seri problemi nei rapporti con gli altri, sia sul lavoro che con il mio compagno. La terapia mi ha permesso di risalire alle cause e di superare le difficoltà. Sono proprio soddisfatta
Lascia il tuo commento

TI POSSIAMO AIUTARE!
CONTATTACI ADESSO