Per potersi mettere in gioco è importante usare gli strumenti più efficaci che possano aiutarci a progettare o riprogettare il nostro percorso professionale

Orientamento Professionale

Cercare un lavoro è “UN LAVORO”! Sono necessari: tempo, determinazione, entusiasmo e perseveranza!

Per potersi mettere in gioco è importante usare gli strumenti più efficaci che possano aiutarci a progettare o riprogettare il nostro percorso professionale, fornendo un’immagine completa sia della nostra persona che del nostro lavoro.

Tra gli strumenti più efficaci per raggiungere tale obiettivo abbiamo:

  • Bilancio delle Competenze
  • Ricerca Attiva del Lavoro
  • Lettera di Presentazione
  • Curriculum Vitae
  • Colloquio di Selezione

BILANCIO DELLE COMPETENZE

È una tecnica di ricerca attraverso un percorso personalizzato in cui l’individuo viene stimolato a "fare il punto” sulle proprie capacità, individuando, in particolare, le attitudini, le abilità personali, le passioni, le capacità acquisite, le competenze professionali, le esperienze maturate e le sue aspirazioni rimaste inespresse.

LA RICERCA ATTIVA DEL LAVORO

È la capacità di attivarsi in modo pratico alla ricerca del lavoro, sfruttando tutte le risorse che possono aiutare a raggiungere l’obiettivo. In primo luogo, è necessario individuare le aziende che interessano e individuare i criteri più efficaci per la ricerca.

CURRICULUM VITAE - Europass

Curriculum vitae et studiorum (CV) è un’espressione latina che indica il “corso (percorso) della vita e degli studi”.

Il CV è il biglietto da visita, è la carta di identità, è importante in ogni ricerca per ottenere un colloquio di selezione.

Viene utilizzato per tre scopi principali:

  • Come risposta ad annunci che esplicitamente ne richiedono l’invio.
  • Come contatto di autocandidatura
  • Come memorandum da lasciare all’interlocutore alla fine del colloquio.

LETTERA DI PRESENTAZIONE

Per ogni curriculum inviato è bene allegare una lettera di presentazione.

La lettera deve rispondere alle domande: “Perché devo scegliere proprio te? Perché la mia azienda ha bisogno di te?”, quindi il suo scopo è quello di promuovere in modo sintetico, incisivo e “brillante” il candidato.

Nella lettera, che deve essere chiara, precisa e diretta, occorre sempre indicare che cosa si vuol fare, il motivo per cui si è deciso di inviare il curriculum, gli elementi che ci contraddistinguono e la disponibilità ad accettare eventuali modalità contrattuali.

COLLOQUIO DI SELEZIONE

Il colloquio rappresenta il momento conclusivo del percorso di ricerca del lavoro.

E ‘una relazione, un rapporto interpersonale, spesso tra due persone, avente ciascuno un obiettivo preciso.

Il candidato lo utilizzerà per dimostrare di possedere i requisiti richiesti, evidenziare i propri punti di forza, verificare che l’offerta di lavoro corrisponda concretamente alle proprie aspettative, porre le domande necessarie per conoscere diversi aspetti del lavoro.

L’ azienda lo utilizzerà per valutare le qualità personali del candidato, il potenziale, le capacità di adattamento al contesto aziendale; verificare la formazione, l’esperienza lavorativa e la coerenza del percorso professionale.

 

L'unico modo di fare un ottimo lavoro è amare quello che fai. Se non hai ancora trovato ciò che fa per te, continua a cercare, non fermarti, come capita per le faccende di cuore, saprai di averlo trovato non appena ce l'avrai davanti. E, come le grandi storie d'amore, diventerà sempre meglio col passare degli anni. Quindi continua a cercare finché non lo troverai. Non accontentarti. Sii affamato. Sii folle.

Steve Jobs

TI POSSIAMO AIUTARE!

Se ti trovi in una condizione di sofferenza, puoi decidere di lavorare su di te, prendere in mano la tua vita.

Con il nostro aiuto puoi raggiungere una condizione di benessere e ritrovare il sorriso.